L’orto di Carlotta
Un giardino di delizie dove germogliano le idee

 

Fondando le proprie basi sulla raccolta e lo studio di documenti e testi storici è stato possibile sviluppare un’interpretazione attendibile dello stato del giardino barocco.

Partendo da un estratto del disegno del conte Alfonso Tacoli, che nel 1751 ha rappresentato le delizie ducali di Rivalta e i suoi giardini, è nata l’idea di rievocarne l’atmosfera “ricostruendo” una porzione dell’antico orto frutteto.

Spazio recinto di forma rettangolare, era nato allo scopo di praticare la coltivazione intensiva di piante da frutto, legumi, bulbose e ortaggi per deliziare la corte, nel più totale segreto e al riparo da occhi indiscreti.

E’ stato sapientemente ubicato a ridosso dell’ala meridionale del Palazzo ducale ed è ancora visibile gran parte del perimetro murario che lo cingeva. Lo spazio era suddiviso in nove porzioni regolari, ciascuna circondata da un filare di piante da frutto lungo il perimetro e coltivata con specie orticole all’interno.

Una grande vasca quadrilobata tuttora esistente, collocata al centro del giardino, dominava la composizione con i suoi zampilli.

Cliccare sulle frecce per sfogliare il libro

Utilizzare la barra dei comandi sotto il libro per visualizzare a Vostro piacimento il contenuto

Please wait while flipbook is loading. For more related info, FAQs and issues please refer to DearFlip WordPress Flipbook Plugin Help documentation.

Torna su